Questo sito utilizza cookie tecnici e cookie di profilazione di altri siti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Accedendo ad un qualunque elemento sottostante questo banner o cliccando su "OK" per chiuderlo, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca su "Cookie Policy".Cookie Policy

Menù delle pagine principali

Pagina principale

Torna alla ricerca
Anno: 1925
Biografia di Luigi Scarpa saran
Biografia di Luigi Scarpa saran

Nove bandiere conquistate su nove partecipazioni: è un bilancio da vero campione quello conseguito in Canal Grande da Luigi Scarpa Saran. Nato alla Giudecca nel 1897, il suo destino agonistico, nella prima parte della carriera, è legato indissolubilmente a quello del cugino suo omonimo, Luigi Scarpa Panetti. Il loro esordio, ventottenni, alla Regata Fascista del 1925, lascia subito il segno: è un primo posto, macchiato però dalle polemiche per la squalifica di Pippa e Verzotto, sino a quel momento in testa. Ne seguirà una sorta di sfida riparatrice, qualche giorno dopo, sulla distanza di 8 km, con Pippa e Verzotto, primi di un niente sui due cugini giudecchini. La vera rivincita è attesa però in Canal Grande, l’anno successivo, e qui Saran e Panetti si dimostrano i più forti, battendo i rivali di ben sette barche. Nel 1927 c’è un’altra sfida tra i due equipaggi, questa volta non per il primo, ma solo per il terzo posto: alla fine sono ancora una volta i due Scarpa ad avere la meglio. Saran e Panetti tornano alla vittoria nel 1928, precedendo di nuovo i rivali, per l’ultima volta insieme, nonché, poi, nel 1929. Dopo 4 vittorie in 5 anni, i due cugini decidono anch’essi di dividersi. Saran si ripresenta in Canal Grande solo nel 1932, in coppia con Scuciaro. I due sono i favoriti, ma, partiti male, devono accontentarsi del secondo posto, dietro ai due Arcisa, dopo una splendida rimonta. Non va meglio nel 1933: solo terzi, dopo una volata a tre contro Scuciareto-Brassicurti e Crea-Crea II. La vittoria arriva finalmente nel 1934: è ancora una volata tra queste tre imbarcazioni, con Saran e Scuciaro, che però, questa volta, riescono a prevalere. L’ultima apparizione in Canal Grande di Saran è quella del 1935: sempre con Scuciaro arriva al quarto posto.



Fonte: Umberto Zane

Menù delle pagine secondarie

Comune di Venezia - Ufficio Stampa

Sponsor

Venezia Unica - tutta l'offerta di Venezia acquistabile online
Venezia UnicaLa Regata Storica è partner della campagna #EnjoyRespectVenezia
Progetto Promovenezia S.c.p.a. con il contributo della legge Regionale 33/2002
Logo Veneto Tra la terra e il cielo