Questo sito utilizza cookie tecnici e cookie di profilazione di altri siti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Accedendo ad un qualunque elemento sottostante questo banner o cliccando su "OK" per chiuderlo, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca su "Cookie Policy".Cookie Policy

Menù delle pagine principali

Pagina principale

Torna alla ricerca
Anno: 1847
Cronaca 1847

19 settembre 1847

 

Cambia la data della Regata: non più nella prima settimana di giugno, ma in settembre, per celebrare solennemente il 9° Congresso italiano degli Scienziati, che si tiene appunto a Venezia. Scrive la “Gazzetta di Venezia”: ‘Proprio perché quest’anno differito, lo spettacolo della regata…riuscì ancora più meraviglioso dell’ordinario, e per numero immenso di popolo, e per maggior copia di barche fornite. Oltre a quelle allestite a spese del comune, altre ne furono arredate da società private di cittadini, come i negozianti di Merceria, il corpo degl’imprenditori delle opere pubbliche, de’ macellai, de’ venditori dell’erberia, e la più bella…dai nobilissimi conti Giovannelli.’

Il costo finale per la realizzazione della Regata supera di gran lunga quelli precedenti: ben 16.755 lire austriache.

Le barche partecipanti tornano ad essere 9.

A vincere, bissando il successo di due anni prima, sono Adamo e Tomio, che invece non avevano partecipato all’edizione precedente. Torna in bandiera, con un brillante secondo posto, Tassai, in coppia con Polenta, mentre terza è una coppia di debuttanti, Canuto-Sordo, che precede il duo Mazier-Bagatella. Fuori dai premiati sia le coppie Nanoli-Asdrubalo che Macchia-Manzetto, che venivano invece accreditate, alla vigilia, di un buon piazzamento.



Fonte: Umberto Zane

Menù delle pagine secondarie

Comune di Venezia - Ufficio Stampa

Sponsor

Venezia Unica - tutta l'offerta di Venezia acquistabile online
Venezia UnicaLa Regata Storica è partner della campagna #EnjoyRespectVenezia
Progetto Promovenezia S.c.p.a. con il contributo della legge Regionale 33/2002
Logo Veneto Tra la terra e il cielo