Questo sito utilizza cookie tecnici e cookie di profilazione di altri siti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Accedendo ad un qualunque elemento sottostante questo banner o cliccando su "OK" per chiuderlo, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca su "Cookie Policy".Cookie Policy

Menù delle pagine principali

Pagina principale

Torna alla ricerca
Anno: 1924
Biografia di Giuseppe Costantini verzotto
Biografia di Giuseppe Costantini verzotto

Dieci bandiere conquistate su 13 partecipazioni in Canal Grande, ma nessun primo posto: sa un po’ di ingiustizia il bilancio finale dell’attività agonistica di Giuseppe Costantini Verzotto, almeno per quanto riguarda la Regata più famosa.  

Il suo esordio avviene nell’edizione del 1924, a 22 anni: è secondo in coppia con Nessa. Dall’anno successivo voga con un buranello doc come lui: Giuseppe Molin Pippa. Nella Regata del 1925 sono in testa quando vengono squalificati per aver tagliato la strada ad un’altra imbarcazione. I loro tifosi insorgono: viene così organizzata, una settimana dopo,  una sfida “riparatrice” con i vincitori della gara, Saran e Panetti, vinta da Pippa e Verzotto. La vera rivincita, però, non arriva anche in Canal Grande: Pippa e Verzotto nel 1926 sono secondi, nel 1927 quarti, e nel 1928 ancora secondi, sempre immediatamente dietro ai loro rivali. La coppia decide così di dividersi. Nel 1929 Verzotto voga con Luigi Busetto Arcisa, riuscendo però ad ottenere solo un quarto posto. Va un po’ meglio l’anno successivo, quando in coppia col cugino Francesco Costantini Marinaio, si aggiudica il terzo posto. Nuovo cambio di compagno: Verzotto sceglie Ferruccio Morucchio Ciuci, con cui conquista nel 1931 il secondo posto e nel 1932 il terzo. Sono risultati importanti, ma che lasciano sempre un po’ di amaro in bocca a Verzotto, che per 3 anni non tornerà in Canal Grande. Il rientro avviene nella Regata del 1935: in coppia con Lupo è solo settimo. L’anno buono per l’agognata vittoria sembra essere il 1936: Verzotto e Lupo, però, nel rush finale, anche perché impegnati a tenere a bada Acquastanca-Ciuci, non riescono per un soffio a rimontare lo svantaggio su Scuciareto-Brassicurti. Le cose non vanno meglio l’anno successivo, anche se arriva un comunque onorevole quarto posto, mentre nel 1938 c’è solo una sesta posizione. E’ l’ultima volta in Canal Grande per Verzotto, visto che nel 1939 la Regata, in cui avrebbe dovuto gareggiare in coppia con Vittorio D’Este, non viene disputata per lo scoppio della Seconda guerra mondiale.

Verzotto, ai cinque secondi posti, ai due terzi e ai tre quarti ottenuti alla Storica può comunque aggiungere le due vittorie conseguite, nel 1923 e 1925, alla più prestigiosa Regata ad un remo, quella di Murano, che testimoniano il suo valore di regatante.



Fonte: Umberto Zane

Menù delle pagine secondarie

Comune di Venezia - Ufficio Stampa

Sponsor

Venezia Unica - tutta l'offerta di Venezia acquistabile online
Venezia UnicaLa Regata Storica è partner della campagna #EnjoyRespectVenezia
Progetto Promovenezia S.c.p.a. con il contributo della legge Regionale 33/2002
Logo Veneto Tra la terra e il cielo