Questo sito utilizza cookie tecnici e cookie di profilazione di altri siti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Accedendo ad un qualunque elemento sottostante questo banner o cliccando su "OK" per chiuderlo, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca su "Cookie Policy".Cookie Policy

Menù delle pagine principali

Pagina principale

Torna alla ricerca
Anno: 1904
Cronaca 1904

25 settembre 1904

 

 

Dopo i fasti delle precedenti edizioni, legate alla Biennale o ad un particolare evento, la regata assume una veste più modesta, ed è organizzata solo grazie alla caparbia volontà dell’Unione Esercenti e del suo organo di informazione, “Il Giornaletto”. Non ci sono soldi per addobbare e far sfilare le bissone: in testa al corteo la disdotona della Querini e la dodesona della Bucintoro. Ci sono poi nove gondole del Comitato con vogatori in costume e anche le imbarcazioni delle società sportive. Il Comitato organizzatore decide che si corra non sui tradizionali gondolini ma su normali gondole da traghetto, che siano in esercizio da almeno un anno. Favorita resta la coppia Strubolo-Titele. Suoi avversari più accreditati Maddalena e Fondatore, mentre sono un po’ in calando le quotazioni di Civili e Panetti e sono attesi con curiosità i fratelli Forcellini (Pietro assieme a Pazienza e Girolamo con Caibassi) e il campionissimo Luigi Zanellato, stavolta in coppia col nipote Andrea. 

L’avvio di gara è incerto e combattuto. Scattano davanti Maddalena e Fondatore, seguiti da Forcellini-Pazienza e dai due Zanellato, mentre Strubolo e Titele sono solo quinti. I due riescono però ben presto a trovare il ritmo giusto: all’entrata in Canal Grande sono così già primi, seguiti da Trevisan-Bertolini, la cui tattica di staccarsi dal gruppone per gettarsi sulla destra, ha dato i suoi frutti. Alla machina le posizioni sono ormai già delineate: terzi sono Forcellini-Pazienza, quarti Maddalena-Fondatore, quinti Civili-Panetti, mentre più lontane sono le altre quattro coppie. Le uniche emozioni le danno gli Zanellato, che ingaggiano uno spettacolare duello, a base di ripetuti sorpassi, con Tropman-Marcheto, senza riuscire però a superarli per guadagnare un comunque platonico sesto posto. Delusione per l’ultimo posto di Girolamo Forcellini.

 



Fonte: Umberto Zane

Menù delle pagine secondarie

Comune di Venezia - Ufficio Stampa

Sponsor

Venezia Unica - tutta l'offerta di Venezia acquistabile online
Venezia UnicaLa Regata Storica è partner della campagna #EnjoyRespectVenezia
Progetto Promovenezia S.c.p.a. con il contributo della legge Regionale 33/2002
Logo Veneto Tra la terra e il cielo